CAFFÈ SPECIALI CERTIFICATI

CSC è un’associazione nata nel 1996 dall’esperienza e dalla passione di un gruppo di torrefattori, con lo scopo di promuovere la cultura del caffè di qualità, affermando il valore di una ricerca già patrimonio della tradizione professionale di ciascuno.

I caffè Mondicaffè sono certificati CSC, scrupolosamente ricercati per criteri di qualità e sostenibilità e poi valutati nel laboratorio di ricerca dell’azienda.
Legittimare il caffè come scelta di gusto e non come semplice consuetudine è l’impegno condiviso dagli associati CSC, un impegno che è al tempo stesso, una duplice sfida: al mercato e alle abitudini consolidate. Concetto troppo spesso abusato, la qualità del caffè è un’esigenza reale per gli esercenti e per i consumatori: il problema è piuttosto la definizione dei criteri per conseguirla.

Ecco perchè l’associazione ha voluto dotarsi di procedure rigorose, elaborate e rispettate proprio per ottenere uno standard qualitativo certo e dimostrabile. Aderendo a CSC, gli associati possono avvalersi di materie prime selezionate e certificate, ossia in possesso delle caratteristiche di eccellenza indispensabili per ottenere la certificazione di qualità CSC, per portare in tazza non un caffè qualunque, ma un vero caffè di qualità.

CAFFÉ SPECIALI CERTIFICATI

Caffè Speciali Certificati promuove inoltre iniziative di studio e promozione sociale quali aiuti alle comunità agricole dei paesi produttori di caffè; proprio a questo scopo, consente ai propri soci l’acquisto – non superiore al 20% annuale – di caffè certificato Fair Trade e biologico, purchè vengano rispettati i requisiti qualitativi previsti dalle procedure dell’associazione.

CSC inoltre riconosce la validità dei requisiti espressi dagli schemi certificativi internazionali quali UTZ Certified, Rainforest Alliance, Fair Trade e SA 8000, e aderisce alla Specialty Coffee Association of Europe.

Come partner tecnico di Slow Food, sta realizzando un presidio in Etiopia, paese d’origine del caffè ed unico al mondo in cui si trovano piante allo stato selvatico

Mondicaffè con il suo listino “Caffè della Carta” non offre caffè monorigini ma caffè di piantagione completamente tracciati in tutta la filiera produttiva
Dall’attenzione nei confronti della selezione della materia prima che ha sempre contraddistinto il marchio Mondicaffè, l’azienda ancora una volta è pronta ad offrire alla sua clientela una gamma di caffè di altissima qualità.

Si tratta caffè tostati per espresso e/o per metodi di estrazione a filtro, scrupolosamente ricercati e scelti per soddisfare le esigenze di una clientela sempre più esigente ed attenta alla qualità delle materie prime. Si tratta di caffè di alto pregio dei quali si conosce la tracciabilità. Non ci limitiamo a parlare del Paese di origine.
Basti pensare a una provenienza come il Brasile, paese grande 30 volte l’Italia con una grande disparità di realtà produttive e di caratteristiche legate ad esse.

Di questi caffè si conoscono la piantagione e il produttore che li ha coltivati e raccolti con conoscenza e duro lavoro. Si conoscono la varietà botanica e il metodo di lavorazione del caffè appena raccolto. Sono dei caffè che raccontano una storia, un passo avanti rispetto alle confezioni “mute” della miscela italiana. Conoscere la provenienza di un prodotto non è però è indice di alta qualità.

Le classificazioni e le certificazioni permettono di identificare i caffè “speciali”: si tratta di caffè valutati per critreri di produzione, di raccolta, di selezionamento, di processamento e ovviamente per valutazione del profilo sensoriale della tazza.

CAFFÉ SPECIALTY

Tutto il percorso, dal farmer, all’esportatore, all’importatore, al roaster e al consumatore vengono coinvolti in un circuito che mette al centro dei loro interessi un caffè di alta qualità, possibilmente in un’ottica di mercato socialmente ed economicamente sostenibile e nel rispetto dell’ambiente.
Assistiamo alla diffusione a tappeto del concetto di qualità che sta coinvolgendo piccole e grandi aziende in tutti i Paesi del globo dove il consumo del caffè viene finalmente vissuto come una esperienza, un bene a cui dare il valore delle persone che hanno fatto parte della sua value chain.

Oggi l’azienda è attenta a preservare la qualità del prodotto, a ricercare e selezionare nuovi caffè da destinare a un pubblico sempre più vario ed esigente, ad esaltarli attraverso lo studio di diversi metodi di estrazione, di educare il personale, di comunicare la storia del caffè e dell’azienda al consumatore attraverso canali più innovativi e attuali.